Vacanze in Valtellina tra sentieri e tradizioni

Posted on 7 Min Lettura

Se hai scelto la Valtellina come meta per le tue prossime vacanze non sarò di certo io a fermarti:

non potevi fare scelta migliore!

Livigno, Bormio, Santa Caterina Valfurva sono le località più gettonate, ma sai che…

anche Sondrio non è poi così male?!

Ovvio, anche qui fa caldo, quindi ricordati di scegliere un appartamento sul versante orobico poco fuori dalla città così stai al fresco 🙂

 

Trekking urbani

Se sei qui da un po’ di tempo avrai sicuramente dato un’occhiata alla voce in menù “trekking urbani” e conoscerai già l’iniziativa che abbiamo intrapreso io e Yuri.

Ma, se ti sei imbattuto qui proprio ora per la prima volta te lo spiego in due righe:

Sondrio è una città abbastanza piccola da poter essere visitata completamente in qualche ora.

Offre tutti i comfort di una vera e propria città, ma ha la particolarità di essere immersa nel cuore della Valtellina, affiancata su entrambi i lati dalle montagne.

Questo ci ha fatto venire un’idea:

perché non creiamo una rubrica di itinerari partendo direttamente a piedi da casa?

Così si può attraversare la città a piedi e allontanarsi alla scoperta dei sentieri nei dintorni!

 

A questo link puoi trovare tutti i percorsi che abbiamo creato finora.

 

Vacanze in Valtellina

Come ti dicevo, Sondrio si trova proprio nel cuore della Valtellina, un territorio ricco di prodotti locali dove la tradizione e il gusto di certo non mancano!

La maggior parte delle pietanze tipiche, come in ogni località, sono i piatti poveri, fatti con ingredienti naturali e poco lavorati che la Terra ha dato a disposizione ad allevatori e contadini che vivevano in Valtellina.

Tramandati quindi di generazione in generazione le ricette sono state perfezionate sempre di più per dare origine a piatti davvero gustosi e decisamente carichi di calorie!

Per questo quindi Sondrio è il campo base perfetto da cui puoi partire alla scoperta delle specialità valtellinesi, soprattutto quelle più autentiche.

Puoi raggiungere la città in
auto seguendo la SS 38 dello Stelvio, ma se preferisci un’alternativa più sostenibile ricordati che il treno arriva anche qua: ti potrai poi spostare in città e nei dintorni a piedi, in e-bike o in bus.

 

Cosa fare in Valtellina in estate: esperienze a più non posso!

Che tu sia appassionato di trekking, mountain-bike, arte, storia o cucina sei nel posto giusto.

La bellezza della Valtellina sta proprio in questo:

è talmente vasta e varia che può soddisfare le preferenze di tutti. 

Infatti, 

Per gli appassionati di montagna: Sondrio è la base perfetta per poterti spostare nelle più famose valli della Valtellina come la Valmalenco, la Valmasino o quelle più lontane dell’Alta Valle.

 • Per gli amanti della storia: la Valtellina era un territorio molto strategico e per questo vedrai facilmente torri, fortezze e castelli dall’alto dei dossi rocciosi, oltre alle famose incisioni rupestri.

Ad esempio, 
ecco un itinerario da non lasciarsi scappare durante l’estate e uno dei castelli più belli da vedere nelle vicinanze di Sondrio.

 

5 itinerari enogastronomici per gli amanti della cucina e del vino

Come ti dicevo, 

la Valtellina è un mosaico ricco di tradizioni che continua a tramandare di generazione in generazione per non perdere la preziosa conoscenza della lavorazione dei suoi prodotti più tipici.

Non c’è niente di più bello di scoprire un paese, un luogo o una città conoscendo le sue ricette più antiche e assaggiando le materie prime che il territorio offre.

Si sa, la Valtellina è una terra famosa anche per questo!

Basta nominare alcune pietanze come pizzoccheri, sciatt, formaggi d’alpeggio, selvaggina e taroz, per farti venire l’acquolina in bocca.


 

Ecco quindi 5 itinerari che ti consiglio per goderti la Valtellina da ogni punto di vista.

 

1. Tra terrazzamenti, muretti a secco e…vino

Una camminata con partenza dalla città di Sondrio è l’ideale se vuoi ammirare i luoghi da cui nasce uno dei prodotti a cui questa terra e i suoi abitanti sono più legati: il vino della Valtellina. 

Non c’è niente di meglio del camminare tra i filari dei vigneti in cui viene amorevolmente coltivato per poi diventare il protagonista delle nostre tavole. 

Lo puoi fare tramite un itinerario immerso nel verde dei terrazzamenti sul versante retico delle Alpi fino ad arrivare alla località Triangia dove puoi trovare anche una Big Bench affacciata su gran parte della valle dopo circa 500 metri di dislivello. 

Lungo il percorso si attraversano alcuni paesini dove una tappa di degustazione è d’obbligo: un calice di Sassella Rocce Rosse DOCG con un tagliere di formaggi tipici valtellinesi, tra cui il semigrasso Casera DOP, con vista sulla Valtellina, che fa contenti anche i palati più raffinati.

 

Qui puoi trovare il sentiero per arrivare fino a Triangia.

 

2. A passeggio tra le vigne del Grumello

Un altro itinerario sulle sponde vitivinicole valtellinesi ha un’atmosfera più medievale e storica. 

Parti da Sondrio ma questa volta cammina in direzione dell’Alta Valtellina fino al comune di Montagna in Valtellina dove ti aspetta, dall’alto del suo dosso roccioso, il Castel Grumello. 

La passeggiata è davvero semplice e caratteristica: 

immersi tra i filari dei vigneti, si cammina proprio accanto agli antichi muretti a secco che hanno plasmato il versante della valle grazie ai quali potrai assaggiare il Grumello, vino rosso Valtellinese DOCG. 

Dopo aver saziato il palato, fermati a scoprire i segreti del Castel Grumello passeggiando tra i resti delle sue antiche mura e ammirando l’alta torre di vedetta.

 

Ecco il giro nel dettaglio.

 

3. Valtellina significa “valle di Teglio”: il regno di sciatt e pizzoccheri

Come abbinare il vino valtellinese tipicamente rosso, fermo e corposo se non con i famosi pizzoccheri? 

Il terzo itinerario enogastronomico che ti propongo è a qualche km di distanza da Sondrio, nella cittadina di Teglio, sede dell’Accademia del Pizzocchero. 

Tutti conoscono questo gustoso piatto della tradizione che ha come ingrediente fondamentale il grano saraceno e di cui i valtellinesi vanno davvero fieri. 

Di solito fanno coppia con gli sciatt: un altro piatto tipico della “valle di Teglio”. 

Di certo non puoi visitare la Valtellina senza assaggiarli! 

Il miglior modo per farlo è dopo una bella passeggiata immersi nella natura e nel silenzio dei boschi vicino a Teglio: 

Prato Valentino offre una rete di sentieri adattabili a tutti i livelli. 

È il posto ideale sia per le vacanze estive sia per quelle invernali. 

Fermati a Teglio per acquistare le materie prime dei pizzoccheri originali: un set fatto di pasta di grano saraceno fatta a mano, burro d’alpe e formaggio Casera a casa saranno sicuramente apprezzati.

 

4. Immergiti nella città di Sondrio tra quartieri contadini e piatti della tradizione

La città di Sondrio si presta molto bene per essere visitata completamente a piedi. 

È una cittadina ricca di tradizione e innovazione allo stesso tempo, in cui i palazzi più all’avanguardia contrastano i vicini quartieri contadini. 

Un itinerario perfetto è quello che attraversa il centro e ti accompagna a scoprire gli angoli più antichi della città: da Piazza Quadrivio segui la via Scarpatetti, un quartiere molto caratteristico che è rimasto fedele al passato, per immergerti nella vita contadina e rurale di un tempo. 

Da abbinare perfettamente a questo viaggio tra gli antichi lavori della terra, dei pascoli e del bestiame è un pranzo nei locali storici della città a base di polenta taragna e i tanto desiderati funghi porcini. 

Un vasetto di porcini essiccati potrebbe diventare un gustoso souvenir da portare a casa!

 

Ti consiglio questo itinerario tra luoghi storici e sentieri.

 

5. Le valli del Bitto e lo storico ribelle

Se ami la bicicletta questo è l’itinerario che fa al caso tuo. 

Da Colico a Bormio c’è un sentiero ciclopedonale che collega le maggiori città di tutta la Valtellina costeggiando il fiume Adda: il Sentiero Valtellina. 

Questa è l’esperienza ideale se vuoi fare qualcosa di diverso dal solito, sia che tu sia un esperto ciclista sia che tu non lo sia, dato che lungo il sentiero è possibile noleggiare le comode e-bike. 

Per un’esperienza totalmente immersa nel cuore della valle segui il Sentiero Valtellina fino a Morbegno: è la cittadina perfetta per assaggiare un altro prodotto tipico, il formaggio Bitto, proprio perché alle sue spalle si diramano le cosiddette valli del Bitto dove questo ben saporito formaggio d’alpeggio viene prodotto.  

La sua ricetta è davvero antica e fortunatamente viene tramandata da generazioni, ma solo una è l’originale: il cosiddetto Storico Ribelle realizzato negli alpeggi delle valli Gerola e Albaredo.

 

Qui puoi trovare un’escursione che parte proprio da Morbegno.

 

Spero che questo contenuto ti sia stato davvero utile per organizzare le tue vacanze in Valtellina.

Qui sotto puoi condividerlo sui tuoi social preferiti!

Se hai domande e hai bisogno di altri dettagli, scrivimi! Risponderò nel giro di poche ore.

Altrimenti, puoi dare un’occhiata qui per altri spunti su questo argomento…

oppure clicca qui per leggere il mio e-book sulle vacanze in Valtellina.

Un abbraccio,
Benedetta ♥

Condividi sui tuoi social preferiti :)

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Guido Noseda
Guido Noseda
31/05/2023
Persona competente, solare e disponibile a chiarimenti o informazioni, contenuti assolutamente interessanti su natura, escursioni e rispetto ambiente. 🔟😊🌳🏔
Leonardo Marmiroli
Leonardo Marmiroli
23/05/2023
5 stelle penso sia poco per quanto Benedetta grazie al suo sito e alle risposte super celeri sia riuscita a consigliarmi sui trekking e sulle opportunità di una vita in cammino! Per questo non finirò mai di ringraziarla per tutto quanto!! :)
Laura Garelli
Laura Garelli
22/05/2023
Sto programmando una vacanza in Valtellina anche grazie all'aiuto delle informazioni contenute nel web. Mi sono imbattuta nel sito "Due passi in natura" di Benedetta ed ho smesso di cercare altro: lì ho trovato tutto! Ma ancora di più le ho scritto via email e mi ha risposto in tempo zero una lunghissima risposta piena di dettagli e di consigli. Ora non mi resta che pianificare in autonomia sapendo che se avrò bisogno di altre indicazioni potrò ancora chiederle. Grazie infinite Benedetta per la tua cortesia, disponibilità e competenza.
Ivan Marturelli
Ivan Marturelli
02/03/2023
Che spettacolo... La natura
Ivan Giolai
Ivan Giolai
28/02/2023
👏👏👏🥇
Sandra Zugnoni
Sandra Zugnoni
14/02/2023
Blog molto interessante , ricco di spunti e informazioni , redatto con cura da una ragazza solare, piena di vita e amante della natura in tutti i suoi aspetti
Yuri Franco
Yuri Franco
03/02/2023
Semplicemente fantastica
🌳Il giorno esatto in cui ho capito che quello che...

🌳Il giorno esatto in cui ho capito che quello che...

➡️ “in realtà, la natura é il sistema di supporto...

➡️ “in realtà, la natura é il sistema di supporto...

STARE IN CONNESSIONE CON LA NATURA é un modo sano,...

STARE IN CONNESSIONE CON LA NATURA é un modo sano,...

PDF GRATUITO: OUTDOOR E INVERNO ⤵️❄️ • in Italia nel...

PDF GRATUITO: OUTDOOR E INVERNO ⤵️❄️ • in Italia nel...

USCIRE IN NATURA CON IL FREDDO: ❄️ l’inverno all’aperto porta...

USCIRE IN NATURA CON IL FREDDO: ❄️ l’inverno all’aperto porta...