Castel Grumello Trekking Urbano
Due passi in città,  Sondrio,  Trekking,  Valtellina

Cosa vedere a Sondrio: il Castel Grumello

- 3 minuti di lettura stimati -

Eccomi finalmente ad un altro trekking urbano.

Questo ti porterà alla scoperta di uno dei castelli più famosi della Valtellina: il Castel Grumello.

Situato sulla sponda Retica è un buon punto panoramico quasi sempre soleggiato con una vista spettacolare su tutta la valle.

È un trekking urbano ideale per ogni stagione e molto facile, adatto a tutti.

Arrivare al castello d’inverno è da fare almeno una volta:

sembra di essere sul set di Game Of Thrones 😉

Castel Grumello Trekking Urbano

Come tutti i trekking urbani che ti ho raccontato,

anche per questo ti consiglio di lasciar perdere l’auto.

Non serve!

Passeggia tra le vie di Sondrio fino a raggiungere Piazza Campello: la camminata di oggi è appena iniziata e parte proprio da qui.

Puoi trovare le coordinate della partenza nei dettagli del trekking.

Tappa 1: da Sondrio a Scarpatetti

Ormai avrai riconosciuto questi nomi.

Per alzarci leggermente di quota e raggiungere i terrazzamenti dobbiamo attraversare il quartiere contadino di Scarpatetti.

Credo che per andare al Castel Grumello sia la partenza più azzeccata:

è come se ti trasportasse in un’altra epoca!

Tappa 2: a spasso fra le vigne verso il Castel Grumello

Superato Scarpatetti segui la strada asfaltata in salita per 5 minuti.

Oltrepassa il parcheggio del Castel Masegra, che ti lascerai alle spalle, e prosegui dopo il tornante.

Abbandona la strada asfaltata: sulla destra all’inizio delle vigne troverai il cartello “Anello Grumello” che dovrai seguire per tutto il tragitto fino al castello.

Da questo punto in poi camminerai lungo un sentiero in piano, sempre tra le vigne.

I colori e i profumi, soprattutto in primavera, ti faranno dimenticare la città almeno per un po’.

Il tracciato è semplice: non ci sono tratti esposti e il fondo non è sconnesso.

La tua destinazione è proprio di fronte a te:

il Castel Grumello spicca sul suo dosso roccioso.

 

Castel Grumello Trekking Urbano
Castel Grumello Trekking Urbano
Castel Grumello Trekking Urbano

Tappa 3: da Montagna in Valtellina al Castel Grumello

Oltrepassati i tubi della centrale idroelettrica dovrai fare l’ultimo dislivello della giornata.

La salita è davvero breve e sale dolcemente.

Sbucherai su una strada asfaltata, nel comune di Montagna in Valtellina.

Attenzione a  non perdere di vista i cartelli:

a un certo punto dovrai svoltare a destra e prendere un breve sentiero che ti porta proprio di fronte alla rocca del Castel Grumello.

Attraversa la strada, supera i prati e sei arrivato a destinazione!

Castel Grumello Trekking Urbano
Castel Grumello Trekking Urbano

Ritorno ad anello: dal castello a Sondrio

Per non farti mancare nulla ti consiglio di tornare a Sondrio seguendo un’altra strada, poco conosciuta.

Lascia il castello alle tue spalle ed esci dall’entrata principale.

Vedi la chiesetta di fronte a te?

È la Chiesa di Sant’Antonio Abate:

lasciala alla tua sinistra e continua sulla strada ciottolata.

Prendi il Rish della Sassina: una strada in sassi in discesa parecchio ripida!

Subito al secondo tornante prendi il sentiero a destra che procede tra le vigne:

da qui puoi ammirare tutta Sondrio dall’alto.

Il sentiero ora è in piano o in leggera discesa e non ci sono punti pericolosi.

Continua fino ad avvicinarti sempre di più alla città:

l’ultimo tratto in discesa è più ripido e a gradini.

Sei arrivato nella zona del cimitero di Sondrio, dal quale puoi prendere la strada principale e tornare al punto di partenza!

Castel Grumello Trekking Urbano

Dettagli del trekking e consigli utili

Partenza da Piazza Campello: 46.171177453864544, 9.871936569316425

Lunghezza totale del percorso: 7 km

Dislivello positivo: 200 metri

Difficoltà: molto facile.

Ricordo di indossare calzature adatte anche per le camminate più facili.

In caso di pioggia la discesa finale può essere scivolosa.

Il Castello Grumello: un po’ di informazioni

Il Castel Grumello viene comunemente chiamato così, ma in realtà il suo nome originario è Castello De Piro al Grumello.

La famiglia fondatrice infatti erano proprio i De Piro che nel XIII secolo lo hanno costruito dopo essersi trasferiti in Valtellina.

Il Castello passa in mano alla famiglia Capitanei e poi viene distrutto quasi completamente dai Grigioni, come è successo alla maggior parte delle fortezze della Valtellina.

Il territorio Valtellinese infatti è caratterizzato dalla presenza di tanti castelli proprio perché era un territorio molto strategico dal punto di vista militare grazie ai suoi numerosi dossi rocciosi.

Ecco, “Grumello” deriva proprio da qui:

Grumo” è il nome che si usa per indicare il dosso roccioso su cui è stato costruito e grazie al quale svetta solitario su tutta la Media Valtellina.

Il Castel Grumello è un castello gemino:

formato da due componenti, quella militare con la torre principale che vediamo oggi e quella residenziale dove vivevano le famiglie.

Ti ricordi le incisioni rupestri?

Su uno dei massi nella zona militare sono presenti anche qui delle antiche coppelle.

Ora, dal 1990, il castello è di proprietà del FAI:

puoi visitarlo gratuitamente tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10.

Castel Grumello Trekking Urbano
Castel Grumello Trekking Urbano
Castel Grumello Trekking Urbano

Dove mangiare e alloggiare vicino al Castel Grumello

Se per il tuo soggiorno preferisci alloggiare lontano dalla città,

allora ti consiglio di provare il B&B e agriturismo Cà Rossa!

Qui potrai ammirare la vista panoramica sulla Media Valtellina, sarai immerso nei vigneti e potrai degustare tanti prodotti tipici della Valtellina.

Insomma,

buon cammino e buona Valtellina ♥

Castel Grumello Trekking Urbano
Dillo a tutti!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: La copia e la selezione sono disabilitati.